Anno Giubilare Lasalliano

Il 14 maggio 2018 il Superiore Generale Robert Schieler annuncia un grande evento a tutti Lasalliani del mondo: “Cari Fratelli, Collaboratori, Studenti e tutti i membri della Famiglia Lasalliana, sono lieto di informarvi che la Santa Sede ha dichiarato il 2019 un anno giubilare in onore del 300°anniversario della morte di SanGiovanni Battista de La Salle. L’Anno Giubilare inizierà il 17 novembre 2018, quando ricorderemo la dedicazione del santuario di San Giovanni Battista de la Salle nel Generalato di Roma e terminerà il 31 dicembre 2019, alla fine del Tricentenario e dell’Anno delle vocazioni lasalliane. Un anno di Giubileo offre l’opportunità di esprimere la nostra fede attraverso azioni concrete a favore dei più bisognosi. Vi invito tutti a celebrare il Giubileo attraverso atti concreti di gentilezza e servizio ai giovani che anelano alla misericordia e alla compassione.Tradizionalmente, un Anno Giubilare è anche un’occasione per i pellegrinaggi. Lo scopo di un pellegrinaggio è visitare luoghi intrisi di significato spirituale e l’esperienza della presenza di Dio.Incoraggio ognuno di voi a diventare un pellegrino durantetale periodo. Lascia che il tuo pellegrinaggio ti porti “oltre i confini” verso luoghi che ti ispirano con il senso della presenza di Dio e le persone povere e vulnerabili che sono occasioni per incontrare Gesù Cristo”. (Fr. Robert Schieler)Per il grande evento sono previste varie celebrazioni in ciascuno degli 80 paesi in cui è presente la Congregazione dei Fratelli delle Scuole Cristiane e grandi manifestazioni ci saranno soprattutto a Reims, dove è nato il santo,a Rouen (Francia), dove è morto e in Italia, a Roma, sede della Casa Generalizia.In programma anche un incontro di giovani lasalliani da tutto il mondo nel gennaio 2019 a Panama, in occasione della Giornata mondiale della gioventù; e di un grande congresso educativo a Città del Messico nell’aprile 2019.Per promuovere queste importanti celebrazioni sono statiideati una canzone (composta da Jorge Roig e AntoniBosch, due maestri lasalliani di Paterna, in Spagna) edun video: One Heart, One Commitment, One Life la cui presentazione è stata fatta il 15 maggio in occasione della festa del Fondatore, presso la Casa Generalizia.Sarà anche un anno importante per tutti i Lasalliani per riscoprire la grande ricchezza della spiritualità del De la Salle.S. G. Battista de La Salle è stata una figura veramente grandiosa nella storia della Chiesa sia per la sua spiritualità e sia per le sue grandi innovazioni educative e pedagogiche Il suo grande obiettivo da realizzare è la salvezza dell’uomo e in particolare dei giovani.Per l’attuazione di quest’obiettivo, superando mille difficoltà, fonda una Comunità di “Fratelli” laici infondendoin loro un grande spirito di fede e di zelo. E’ su questi due grandi pilastri che si basa tutta la spiritualità lasalliana. Lo spirito di fede deve indurre i Fratelli e i loro Collaboratori a vedere Gesù in tutti gli studenti, non soltanto nei più fortunati o nei più dotati, ma soprattutto nei ragazzi più disagiati culturalmente e socialmente.Lo spirito di zelo, in unione con lo spirito di fede, consiste nella dedizione totale, senza alcuna riserva, a donare lapropria vita per la salvezza dei giovani.Questo zelo ardente trova la migliore realizzazione nell’attività scolastica. “Accompagnando i giovani dal mattino fino alla sera, tutti i giorni, comprese le domeniche”si può avere una presenza continua e fraterna dell’educatore vicino ai giovani, che può “conquistare i loro cuori” e dare loro un’educazione integrale.I meriti del de la Salle sono molteplici anche nel campo pedagogico, apportando delle radicali trasformazioni nel settore della scuola .Due importanti innovazioni da lui attuate hanno rivoluzionato la pedagogia in Francia: le lezioni non erano individuali ma fatte in una classe; si apprendeva a leggere in francese e non in latino.In questa maniera ha dato priorità alla madrelingua rispetto alla lingua latina nell’apprendimento della lettura,contrariamente alla prassi del tempo.Altre intuizioni: i “Fratelli delle scuole cristiane” da lui fondati sono la prima congregazione religiosa maschile costituita esclusivamente da laici; ha dato rilevanza al metodo simultaneo nell’insegnamento primario; ha voluto che l’insegnamento primario fosse gratuito nelle scuole che aveva fondato;2 è stato il primo ad organizzare le scuole serali e domenicali per i giovani lavoratori; fu l’ideatore di quello che divenne il moderno insegnamento di indirizzo tecnico, commerciale e professionale .L’anno giubilare deve essere un’ottima occasione per tutti i Lasalliani per una più approfondita conoscenza della eccezionale figura di S. Giovanni Battista de La Salle attraverso i suoi innumerevoli scritti e anche un’occasione in cui tutta la grande Famiglia Lasalliana sparsa in 80 nazioni si ritrovi nella preghiera e in un servizio sempre più intenso e impegnato nel mondo dei giovani,specialmente nei confronti di quelli più disagiati.

(Fr. Celestino Rapuano Direttore)

Festa dell’autunno al S.Luigi 17.11.2018

Ormai una delle manifestazioni più attese dai ragazzi e dalle famiglie dell’ Istituto S. Luigi è la festa dell’autunno. Vengono organizzati canti , danze e tipici giochi autunnali e a conclusione si apparecchiano tavoli con frutti e caratteristiche pietanze autunnali . É veramente una grande festa!